MOVIMENTO ESPRESSIVO

  

Smetti di definirti. Concediti tutte le possibilità di ESSERE, cambia strada ogni volta che lo senti necessario.
(A. Jodorowsky)

PREMESSA

Il corpo è il mezzo che ci consente di agire nel mondo, di entrare in contatto con gli altri, con la realtà circostante: diventa quindi un campo di esperienza. Il linguaggio corporeo, diretto e universale, è quello con cui entriamo in contatto fin dai primi istanti di vita, fa parte di essa e la accompagna in ogni momento.

Non è un caso che la fine del movimento, l’immobilità, sia collegato alla morte, tanto metaforicamente quanto nel sentire comune.
Ed essendo vita, il movimento contiene vita, contiene pensieri, ritmi, immagini, suoni, odori, contiene sensazioni ed emozioni.

Quello naturale è quasi sempre movimento espressivo, ma nella stragrande maggioranza dei casi, è per noi inconsapevole. Siamo inconsapevoli di quanto riveli di noi e siamo talmente abituati a percepirlo negli altri, che lo identifichiamo con l’immagine che ne abbiamo.

A meno che non si facciano studi specifici sull’argomento, nessuno ha piena consapevolezza del proprio personale movimento espressivo.

L’educazione e la cultura, spesso classificano il movimento solo sotto l’aspetto funzionale o sportivo, sottovalutando o addirittura non considerando quello espressivo e creativo.
Siamo abituati ad ascoltare la nostra mente e i nostri pensieri, mentre facciamo fatica a connetterci con il nostro corpo. Ci identifichiamo con ciò che pensiamo della realtà anziché relazionarci in libertà con quello che ci circonda. Corpo e mente sono due facce della stessa medaglia e per questo rigenerare il benessere del corpo è un passo importante per rigenerare il benessere della mente e viceversa.

Questo progetto si propone di aiutare a recuperare la nostra corporeità attraverso tecniche di movimento extra-quotidiane (danza, teatro, etc…), e riscoprendo le capacità creative e quelle espressive che risiedono nel nostro corpo.

OBIETTIVI

Favorire l’ascolto e la consapevolezza nei confronti

– del proprio corpo-voce
– del corpo-voce dell’altro
– dello spazio
– delle proprie possibilità espressive
– dei propri limiti
Arricchire le proprie capacità di comunicazione Lasciar andare stress e tensioni fisiche e mentali Risvegliare energie nuove
Sentirsi più forti ed espansivi

METODOLOGIA E CONTENUTI

Il corpo ha una sua memoria ed una sua intelligenza.
L’educazione al movimento ed alla danza stimolano capacità come la memoria, la concentrazione, l’empatia, libera la fantasia, il ritmo, l’espressività, la capacità di osservazione e quella di emozionarsi.
Un laboratorio di movimento espressivo si apre a percorsi di tipo individuale e soggettivo, sempre collocati tuttavia all’interno di una dimensione di relazione e comunicazione di gruppo.
Ritmi e sonorità ci accompagnano nel movimento giocoso e nella danza, aiutandoci ad esprimere e condividere le emozioni.

Tecniche utilizzate:

  • plastica corporea, movimento ritmico e libero su musica
  • espressione creativa e teatrale
  • uso della voce
  • tecniche di respirazione
  • tecniche di rilassamento
  • danza, movimento espressivo e creativoLe fasi:
  • riscaldamento preparatorio
  • movimento espressivo guidato e libero
  • uno spazio di libertà per ballare, esplorare, esprimere, sperimentare
  • una fase di rilassamento finaleStrumenti:
    movimento condotto e libero, musica, voce, colore, scrittura, immagini, poesia